La Fede è uno dei principali argomenti del Verismo Interattivo. Le verità sono evidenti, nel libro “Chicco e il cane” è presente il brano “Carta, penna e calamaio” che dice la sua su: “Chi ci ha creato?”.
Ma anche i dubbi sono molti, se ne parla nel libro “La danza dello Sciamano”:
  il Sacro Graal è la coppa nella quale fu raccolto il sangue di Cristo oppure è il "Sang Real", ovvero il sangue della discendenza di Gesù, sposato con Maria Maddalena? Forse Gesù ha avuto un figlio?
Perché un divorziato è un peccatore, mentre un assassino, se si pente, non lo è? Quale è la posizione della Chiesa sui matrimoni dei divorziati? E sui gay? Cosa sappiamo sui fatti storici della vita di Gesù? Quando è nato? Sicuramente non a Natale dell’anno “zero”. Secondo una teoria potrebbe esser nato il 13 novembre del 7 a.C. La sua nascita fu annunciata da una profezia (Re Magi), ma Giuseppe e Maria erano ancora solo “fidanzati” e non sposati!
 
Che rapporto c’è tra Dio, il Caos, Nun, e Ra dell’antico Egitto? E con Allah e Deva? E i “prelati” di oggi, fanno gli stessi voti di castità e povertà dei primi Cristiani  e Martiri della Chiesa, ma sono paragonabili ad essi? Come possono ergersi ad esempio se qualche peccatuccio, morale o venale, lo hanno anche loro?

Nota: Per lasciare un commento: devi inserire il tuo nome (se vuoi puoi usare uno pseudonimo) e un tuo indirizzo email (campo obbligatorio), poi scrivi il testo del messaggio ed infine la “captcha”, cioè devi ricopiare i numeri o le lettere che vedi scritte in modo un po’ confuso, nel riquadro sottostante (questo serve per evitare i commenti automatici inviati come spam). Fatto questo il commento è inserito in modo corretto. Per vederlo pubblicato devi attendere l’autorizzazione dell’amministratore del sito (mediamente entro 24 ore).

34 commentiLascia un Commento

Alfio Giuffrida

13/08/2016 11:08

Carissimi, grazie per i commenti. Concordo che “Siamo a uno scontro di civiltà”, che “Siamo arrivati ad un punto positivo e storico” e che “Quella che stiamo vivendo è una Guerra di interessi”. Secondo me i vostri tre commenti confermano ciò che ho già detto “I motivi per cui si combatte una guerra sono sempre molti.”. Quanto alla Religione, secondo me c’entra, almeno in parte, ricordo infatti che coloro che hanno sgozzato i nostri connazionali a Dacca, chiedevano loro di recitare dei versi del Corano e chi non lo conosceva veniva torturato. Non meravigliamoci troppo, nel medioevo molte persone sono state torturate dall’Inquisizione perché non condividevano certe idee.

Alfio Cantone

13/08/2016 08:08

Quella che stiamo vivendo è una Guerra di interessi come tutte le guerre ,le religioni non c'entrano un bel niente.

Antonella

02/08/2016 08:08

Siamo arrivati ad un punto positivo e storico. Pensare che anche i musulmani entrino nelle chiese cattoliche

Leonardo1AO

31/07/2016 02:07

Siamo a uno scontro di civiltà. È nostro dovere è quello di chi ci governa tramandare ai posteri un paese migliore di quello che abbiamo ereditato nel rispetto della nostra cultura e delle nostre tradizioni . Il venire meno a questi concetti fondamentali è da considerarsi un tradimento verso chi ci ha preceduto.

Alfio Giuffrida

29/07/2016 11:07

I motivi per cui si combatte una guerra sono sempre molti. In questo caso, pur se non è la causa dominante, la Religione può essere uno di vari motivi. Del resto, se leggiamo la storia, molte guerre sono proprio “di religione”. Mi interesserebbe un parere su un altro particolare: quella combattuta da Cristo 2000 anni fa è stata “non cruenta”, cioè Lui non mai usato armi contro i suoi avversari, che è una cosa diversa dal “porgere l’altra guancia” di cui si dice spesso oggi. Cristo, con le parole, combatteva, ed anche con determinazione! Spesso le parole sono più potenti della spada.

Antonio

28/07/2016 10:07

Quella che stiamo vivendo è una Guerra di Religione, tra il mondo occidentale, in maggioranza Cattolico e quello Musulmano. Naturalmente esistono altre religioni, ma, per adesso, stanno a guardare. Il mondo Musulmano è all’attacco, accusando i Cristiani di essere troppo permessivi, di aver trascurato il pudore e la morale. La loro meta sarebbe quella di imporre la legge Coranica, che nel mondo occidentale nessuno conosce. Cosa fa il Papa in questo frangente? Chi è il suo interlocutore musulmano?

Alfio

03/12/2015 09:12

Rispondo a Vito che ha fatto una giusta difesa del matrimonio nella discussione “Quella notte al Giglio”, per il motivo che vedrei meglio il suo commento in questa discussione, dove si parla appunto dei divorziati, visti come peccatori. Mio caro evidente tu hai avuto il grande merito di risolvere i problemi della vita coniugale usando la giusta combinazione di amore, pazienza, diplomazia, ecc.. Ma non tutti hanno avuto la stessa fortuna che hai avuto tu. A volte l’amore finisce e la diplomazia non basta a salvare una famiglia. E allora? Andare avanti con una famiglia che non senti più tua, litigando di fronte ai figli e dando loro un cattivo esempio, e tanto altro .. potrebbe essere solo Ipocrisia. In tal caso può essere un atto di coraggio prendere atto della mutata situazione e assumersi le proprie responsabilità di un errore. Una volta avevo visto che, in una chiesa che frequentavo, era scomparso un prete che avevo visto più volte. Il mistero si è risolto quando l’ho visto ... con la moglie, felicemente sposato! E allora, i preti, che hanno studiato molto la religione e la morale, possono ammettere di aver fatto un errore e rimediare allo sbaglio, ma non ammettono che un comune mortale faccia altrettanto?

Bernardo

03/08/2015 05:08

Effettivamente non ci avevo mai pensato! Questa discussione è veramente interessante. Dove posso trovare dei riferimenti per documentarmi un po’? grazie.

Lettrice attenta

03/08/2015 05:08

Nel suo libro lei fa un discorso molto strano e assolutamente non documentato sulla nascita di Gesù. Vanno bene i quattro anni indietro per gli imperatori non conteggiati, ma il resto è pura fantasia! Quindi Gesù è nato il 25 dicembre del 4 avanti Cristo, o comunque una data molto vicina a questa.

Mara

03/08/2015 05:08

Per chi non lo sapesse, la Chiesa non vieta l'Eucarestia a chi si separa contro la sua volontà e continua a vivere nella fedeltà al Sacramento. Chiariamo perché altrimenti si da un'immagine sbagliata della Chiesa che è Madre e non Giudice Inquisitore.

Orietta

03/08/2015 05:08

La Chiesa impone che un cattolico osservante e praticante non divorzi. Se non riconosci l'indissolubilità del matrimonio a rigore non sei cattolico.

Alessio

03/08/2015 05:08

Non esiste una proibizione per diventare una madrina quando ci si trova in uno stato di separazione dallo sposo. Madrina significa essere una madre spirituale. Riguardo alle misure della Madre Chiesa su matrimonio e famiglia, esse hanno come scopo quello di proteggere la famiglia, non farle fuggire dall’amore di Dio. È un rischio dopo un divorzio perché per legge non essendo più “un insieme”, possono finire in un irreparabile odio.

Un lettore

03/08/2015 05:08

Anche io sono divorziato e prima andavo a messa tutte le domeniche. Adesso non vado più per non sentirmi addosso gli occhi di prete e conoscenti. Anche io penso che sia sbagliata la politica della chiesa, ma non mi dispiace affatto, sto bene così.

Giuseppe

03/08/2015 05:08

Sono divorziato da sei anni, ma sono cattolico e sento il bisogno di ascoltare la messa, almeno la domenica. Per evitare discussioni con il prete e critiche dai falsi amici, con la mia compagna andiamo in una chiesa dove non ci conoscono e li siamo una coppia normale. Però penso che sia sbagliata la legge e non quello che facciamo noi.

Alfio

03/08/2015 05:08

@Germana, ho girato la sua richiesta ad un prete mio amico. Mi ha risposto: “Puoi rispondere che i separati possono fare da padrini purchè non conviventi!”. Tuttavia, se questa è la versione ufficiale della Chiesa, secondo me la questione rimane aperta, in quanto, poiché la convivenza non è documentabile, in pratica puoi fare quello che vuoi.

Germana

03/08/2015 05:08

Gentile Alfio Giuffrida, posso farle una domanda? Tempo fa una mia amica mi aveva chiesto di fare da madrina per il battesimo di sua figlia. Io ho detto che non potevo perché sono separata, lei mi ha risposto che, volendo, avrei potuto farlo lo stesso perché non sono divorziata. Comunque, visto che io ero troppo titubante, si è rivolta ad un’altra persona. Ho fatto bene, oppure potevo farlo?

Alessandra

03/08/2015 05:08

Il Papa ha già aperto il dialogo affinché anche coloro che sono divorziati possano sposarsi in chiesa. Lo ha detto ad una signora di Firenze, divorziata, che gli aveva scritto una lettera. Lui ha telefonato direttamente alla signora, dandole delle buone speranze.

Lettore

03/08/2015 05:08

Sarebbe ora che il Papa si accorgesse delle migliaia di persone divorziate che, ufficialmente, non potrebbero neanche entrare in chiesa perché peccatori. Lo stesso Papa ha detto che Gesù accolse prostitute e pubblicani! Vediamo cosa ha intenzione di fare lui.

Anita52

03/08/2015 05:08

Sarebbe ora che il Papa si accorgesse delle migliaia di persone divorziate che, ufficialmente, non potrebbero neanche entrare in chiesa perché peccatori. Lo stesso Papa ha detto che Gesù accolse prostitute e pubblicani! Vediamo cosa ha intenzione di fare lui.

Alfio

03/08/2015 04:08

@Maria, penso che la Religione sia qualcosa di molto profondo, che nasce assieme a noi. Illuminare te o chiunque altro non è facile, vedo che non ci provano neanche i preti che “dovrebbero” saperne più di noi su questo argomento. Se qualche lettore ha una buona cultura su questo argomento, lo prego vivamente di esprimere un suo commento. Certo che, anche se in teoria la Religione dovrebbe essere fonte di pace, per essa sono state combattute le più cruente guerre!

Maria Pace

03/08/2015 04:08

ciao a tutti... so che di Religione, Sport e Politica ognuno resta delle proprie opinioni pur dopo accese discussioni... ma perché esistono così tanti pensieri filosofici-religiosi diversi?... Bibbia, Vangelo, Corano (solo per citare le moderne Religioni) non sono squadre di calcio... E il fanatismo o l'integralismo religioso? Perché a volte toccano eccessi così intollerabili? (islamico o cristiano che sia o che sia stato)... Illuminatemi,per favore!

Alfio

03/08/2015 04:08

@Maria, penso che il Signore sappia che ai “poveri di spirito” ha dato un po’ meno che agli altri, per cui da essi si aspetta una risposta adeguata alle loro capacità.

Alfio

03/08/2015 08:08

@Pierangela, leggendo la discussione “Carta, penna e calamaio”, su questo stesso Forum, sembra che il responsabile di tutte le nostre azioni sia solo il Dio Creatore. Ma allora anche le azioni cattive possono essere attribuite a Lui e noi lavarcene le mani. Questa è un’altra discussione profonda, sulla quale gradirei anche una tua idea, perché penso che solo il confronto costruttivo di mille ignoranti (come me e tutti noi) possa dare un valido contributo alla verità! Secondo me il Dio Creatore ci ha dato quello che noi chiamiamo “libero arbitrio” proprio per poterci giudicare alla fine di questa nostra vita terrena e poi chissà …? Che ne dici?

Alfio

03/08/2015 08:08

@ Antonio, come si legge su Wikipedia, la data della nascita di Cristo è “Sconosciuta”. Su questo sono perfettamente d’accordo e penso che lo sia anche tu. Quella che ho indicato nella “Danza dello sciamano” è solo una delle tante ipotesi che sono state fatte. Nell’anno che sembra il più accreditato, il 7 a. C., tu hai sintetizzato che “si potevano vedere in cielo: una particolare vicinanza di alcuni pianeti, una probabile cometa e, soprattutto, la stella Sirio e la costellazione di Orione.”. Io mi sono riferito invece ad una conferenza del dottor Giancarlo Gengaroli, noto astrofilo romano e famoso "cacciatore di eclissi", confermata sul sito http://cronologia.leonardo.it/storia/anno001.htm , secondo il quale si trattò della congiunzione tra Giove e Saturno, un fenomeno che avviene ogni 854 anni e che, andando indietro nel tempo, si è verificato anche il 13 novembre dell'anno 7 a.C. Con questo mi guardo bene dal volere affermare che la mia versione è quella giusta! Ho voluto solo dare i riferimenti che ho usato quando ho scritto il mio libro. Le ipotesi sono molte e, fino ad ora, non sappiamo quale sia quella giusta.

Rosario Giandinoto

03/08/2015 08:08

CREDO CHE SIA IMPOSSIBILE STABILIRE QUANDO SIA NATO GESÙ.....CON L'EDITTO DI COSTANTINO LA RELIGIONE CRISTIANA FU RICONOSCIUTA E RESA LIBERA DOPO TANTE OSTILITÀ ...IN QUEL PERIODO NACQUERO ANCHE I VANGELI CANONICI E CREDO CHE SIA STATA UNA MOSSA POLITICA SIGNIFICATIVA ...INFATTI IL PAGANESIMO FU BANDITO E NON PIÙ RICONOSCIUTO IL 25 DICEMBRE ERA LA DATA DELLA NASCITA DEL DIO SOLE.. VEDASI (MITRAISMO) E FU SOSTITUITA CON LA NASCITA DI GESÙ E CIO' DEVE FAR RIFLETTERE .....COME DISSE NAPOLEONE :LA STORIA LA SCRIVONO I VINCITORI

Marco M.

03/08/2015 08:08

Ho letto che, in base a calcoli recenti, Gesù sarebbe nato nella tarda primavera tra metà maggio e metà giugno. Infatti sembra certo il fatto che al momento della nascita di Gesù i pastori stavano pascolando all'aperto le greggi, cosa che difficilmente accadrebbe in dicembre anche se il clima è mite come in Israele. Quanto alla “Stella Cometa”, sembra che si sia trattato di un meteorite, passato nel sud del mediterraneo proprio in quel periodo tra l'8 e il 3 a.c.!

Pierangela Fuganti

02/08/2015 05:08

Buon giorno. Ho letto l'articolo della scrittrice Maria Pace, che trovo assai interessante come anche questa riflessione sulle guerre di religione. Io credo che l'uomo utilizzi come alibi la religione per coprire le vere ragioni dei conflitti bellici.

Maria Pace

01/08/2015 05:08

ciao... sono Maria Pace, l'autrice di alcuni brani e vorrei entrare anch'io nel dibattito. Stando al quello che dice il Vangelo, ognuno di noi ha ricevuto dei talenti ed è di quelli e dell'uso che ne facciamo, che dobbiamo rendere conto a Dio. (premetto che non sono quel che si dice un credente). Domanda: il povero di spirito, (Beati i poveri di spirito! si legge nel Vangelo)incapace di fare del male non per volontà propria, ma per "limitazione" (chiedo perdono del termine) mentale, quale merito ha della propria buona condotta?... E il "libero arbitrio" che c0s'é in realtà?... Se io scelgo (in virtù del libero arbitrio) di oltraggiare un bambino... quale libero arbitrio è stato concesso a quel bambino? Lui ha subito, senza possibilità di scelta... questa del libero arbitrio non l'ho mai capita! Come non ho capito tante altre cose... chissà, discutendone...

Antonio Crasto

01/06/2015 04:06

Potrebbe essere interessante la lettura del mio articolo http://www.ugiat-antoniocrasto.it/Articoli/Origine%20egizia%20dei%20riti%20cristiani.pdf pubblicato sul sito http://www.ugiat-antoniocrasto.it

Rosario Giandinoto

02/12/2014 12:12

Caro Giuseppe dire di essere esperto i in questa materia è davvero difficile ........come giustamente ci fai notare tu i primi racconti sul Graal risalgono al periodo della prima crociata grazie al ritrovamento di un soldato di nome Testadimaglio si narra che il reperto si trovi nella cattededrale di san lorenzo a Genova , altri sostengono che sia solo una leggenda gotica tramandata per dicerie durante il famoso ed affascinante ciclo Arturiano nella figura del buon Parsifal che lascerà la casa per diventare cavaliere cosa che provocherà la morte della madre in quanto molto legata al suo figliolo si unirà alla tavola rotonda e successivamente partirà alla ricerca del graal ma credo che queste siano solo leggende bellissime da leggere ma da non prendere in seria considerazione .......credo invece come ho gia' scritto che in realtà sia la discendenza di cristo e che sia solo una metafora per coprire la verità e penso altresi che Gesù sia stato un grande predicatore ma un uomo assolutamente normale alle quali attorno al suo carisma e spessore si siano serviti nel passato per crearne un mito e strumentalizzarne la figura a propia convenienza come fa oggi la chiesa ......oggi la chiamerei una grande operazione di marketing questo è il mio punto di vista Gesù storicamente è davvero esistito ma solo la chiesa ne attribuisce una figura Divina.........la Storia No

Sergio Grilli

08/09/2014 06:09

La teoria della coppa non ha mai incontrato resistenze perchè era la più romantica e la facile da "gestire" da parte della Chiesa. Ma non ha nessun fondamento storico. Indizi concreti ma nessuna prova certa sono invece le basi della teoria del Sang Real, ormai divenuta tanto di moda dopo il successo mondiale del Codice Da Vinci. Ognuno è libero di credere a quella che lo convince di più. Personalmente sono un convinto sostenitore delle teorie e dei libri di Lawrence Gardner , se non altro perchè fornisce una spiegazione storica plausibile e non ci impone ATTI DI FEDE.

Giuseppe

02/05/2014 04:05

Rosario, la storia del Santo Graal mi ha sempre incuriosito. La sua origine è avvolta nella leggenda, infatti potrebbe essere la coppa dove Gesù bevve il vino nell’ultima cena, oppure quella dove Giuseppe d'Arimatea raccolse il sangue di Gesù. Ma quale delle due è quella vera? Come mai si parla del Sacro Graal solo dopo l’anno 1000? Vedo che tu sei abbastanza esperto in questa materia e penso che questa leggenda incuriosisca molte persone, puoi dare qualche spiegazione in più? Grazie.

Alfio

30/01/2014 04:01

@Rosario, hai sollevato un particolare interessante! Effettivamente l’allora capo delle SS Heinrich Himmler e lo stesso Hitler in persona, hanno impegnato squadre di SS e grandi risorse economiche nella vana ricerca del Sacro Graal (inteso come Calice ove Cristo avrebbe benedetto il vino durante l'ultima cena). La loro affannosa (e a volte sanguinosa) ricerca ha ispirato il film: Indiana Jones e l'ultima crociata!

Rosario Giandinoto

29/01/2014 08:01

Per secoli papi ,imperatori,cavalieri,re sono stati alla ricerca del santo graal farinosa Hitler durante la seconda guerra mondiale ne era alla ricerca facendo crescere in esso una vera leggenda con un fascino molto particolare......Credo comunque che la tesi dello scrittore Lincoln sia la più logica e plausibile anche se questa va scontrandosi con la cultura e la fede che nei giorni nostri sono molto radicate grazie anche all'imperatore costantino