Alfio Giuffrida è un ex Ufficiale del Servizio Meteorologico dell’Aeronautica, è anche Giornalista, iscritto all’Ordine dal 15/1/1997 (è stato titolare della rubrica “previsioni del tempo” sul quotidiano “La Stampa” dal 1995 al 2010 e sul settimanale Terra e Vita dal 1995 al 2017). Ha insegnato climatologia presso le Università: Roma3, La Sapienza Roma, Alma Mater Bologna. Ha partecipato a numerose Conferenze sulla Climatologia in Italia e all’estero. 

 

Dal 2009 si è dedicato alla sua passione di sempre: la narrativa. Il protagonista dei suoi libri è sempre un meteorologo, inoltre scrive con un suo stile personale che potrebbe diventare un nuovo genere letterario: il “Verismo Interattivo”. Esso consiste nell’inserire, nel testo dei romanzi, degli argomenti culturali o di attualità. Questi possono poi essere discussi dai lettori nel FORUM del sito   http://www.alfiogiuffrida.com/  o in altri presenti su internet. Uno dei problemi maggiormente discussi è sicuramente l’Ipocrisia: “Quella con la I maiuscola!” Ad essa si oppone la Speranza, che ci dà la forza di continuare a vivere.

L’esigenza di fondo che oggi spinge alla ricerca di un nuovo genere letterario è la decadenza degli argomenti nella narrativa italiana e globale. L’autore di questa nuova tendenza ha quindi iniziato col fissare dei punti alla base dei suoi scritti: le storie narrate, devono riferirsi a dei fatti veri, o che possono essere veri. L’interattività si riferisce alla convinzione che un libro diventa più interessante se il lettore può colloquiare con l’autore e rendersi partecipe dell’argomento trattato.

 

Subito dopo l’uscita del primo libro scientifico divulgativo “Manuale di meteorologia” (Ed. Gremese 2006, vendute oltre 10.000 copie), l’autore ha ricevuto molte email che chiedevano se il Diluvio Universale fosse realmente esistito, oppure fosse una leggenda biblica, riferita ad una punizione divina. Da qui l’idea dell’interattività tra autore e lettore, che oggi è possibile grazie ai forum presenti in rete.

 

Il primo romanzo di Alfio Giuffrida è stato “L'anno del Niño " - Editore: Aracne, 2010. La trama è impegnata, ma il testo risente molto della formazione scientifica dell’autore (contiene figure e tabelle su argomenti di meteorologia). Nel 2011 è uscito “Deserto verde” ed. Aracne. La trama è anch’essa impegnata, il testo contiene ancora qualche elemento scientifico e alcuni riferimenti ad argomenti culturali (data della nascita di Cristo). Le copie vendute di entrambi i libri sono circa un centinaio. Da notare che la Aracne non si appoggia a nessuna casa di distribuzione.

Lo stesso anno nasce il sito www.alfiogiuffrida.com nella cui pagina Forum iniziano dei dibattiti sulla nascita di Cristo, sulla Maddalena, sui postumi del ’68, sul Diluvio Universale e molti altri argomenti. A dicembre Giuffrida conosce l’editore Andrea Iacometti, direttore della Casa Editrice “Armando” e fratello di Claudia Iacometti, direttrice della Casa Editrice Sovera.

I colloqui con Andrea Iacometti delineano le basi del Verismo Interattivo come corrente letteraria.

Il nuovo progetto editoriale è un romanzo che sottolinei il rapporto positivo tra i bambini e gli animali domestici. A giugno 2012 esce “Chicco e il cane” ed. Sovera. Un cane riesce a dare una speranza a un bambino affetto da una malattia “quasi” inguaribile. Nel testo vengono introdotti molti argomenti di discussione. La meteorologia e le malattie allergiche. I processi in TV sono di aiuto alla giustizia o no? Chi ci ha creato? I benefici del telelavoro. Nel forum si innescano molte discussioni, ma la gestione è artigianale e la diffusione non diventa virale. Il libro ha venduto alcune centinaia di copie.

 

A settembre del 2012 esce “Quella notte al Giglio”, edizione Sovera, scritto d’impeto dopo la tragedia della nave Costa Concordia, sulla scia della frase “Salga a bordo cazzo!”. Prendendo spunto da una storia (inventata) sui due sposini coreani ritrovati dopo tre giorni, il romanzo racconta i fatti veri come sono stati vissuti in quel periodo, gli atti di eroismo e quelli di viltà, la spacconeria e la professionalità. Si rafforza l’idea del verismo interattivo, con l’introduzione di numerosi argomenti culturali e di attualità. Perché i cani non sono ammessi sulle navi da crociera? Un incidente ti condiziona la vita per sempre? Una donna che sta con un’altra donna tradisce il marito o no? A dicembre 2012 il libro viene presentato a “Più libri più liberi”. Una intervista di Salvatore Merra a Giuffrida Alfio sul “Verismo Interattivo” viene pubblicata sul numero 33 del trimestrale di editoria e cultura “Terza pagina”, sancendone la nascita come movimento letterario. Nel 2012 e 2013 il libro ha venduto oltre 500 copie.

 

A questo punto l’autore decide di perfezionare il suo stile in modo da rendere i suoi libri commercialmente validi per il grande pubblico.

Inizia la collaborazione con l’editor MB per la revisione del libro “L'anno del Niño ". Viene separata la parte scientifica da quella romanzata e pubblicata a parte come ebook “Il fenomeno del Niño ". La trama del racconto viene snellita e separata in capitoli in ognuno dei quali la voce narrante è uno solo dei quattro protagonisti.

Nel frattempo si aprono molte discussioni sia sul sito www.alfiogiuffrida.com sia nei gruppi del social media LinkedIn sulla opportunità o meno di servirsi delle case editrici a pagamento, del fatto che quelle grandi non accettano inediti di autori sconosciuti, della qualità della narrativa italiana, del fenomeno amazon, ecc.

Alcuni scrittori emergenti chiedono di pubblicare dei loro estratti sul sito di Giuffrida, per cui la pagina “Articoli” diventa un laboratorio letterario con articoli degli scrittori Maria Pace, Gianni Maritati (giornalista RAI e scrittore), Paolo Arigotti, Cosimo Mirigliano (che ha ottenuto oltre 70.000 visualizzazioni del primo capitolo del suo libro e oltre 2.800 commenti nel forum sul verismo interattivo), il giornalista scientifico Franco Foresta Martin, Roberto Vacca, Simona Aiuti, Giancarlo Bufacchi e molti altri.

Numerosi editor contattano Giuffrida via email (molti preferiscono sentirsi in privato in quanto dipendenti da note case editrici) dando ottimi suggerimenti.

A dicembre 2013 esce una revisione del libro “Deserto verde” che viene pubblicata da Booksprint la quale, pur essendo una EAP ha fatto un prezzo stracciato, investendo inoltre con una intervista pubblicata in rete. Il nuovo romanzo ha per titolo: “La danza dello sciamano”. Il testo è stato reso più scorrevole dalla collaborazione con alcuni amici editor, che hanno eliminato tutti quegli errori riconducibili ad aspetti grammaticali o linguistici ed ha numerose novità rispetto al precedente. Soprattutto sono stati inseriti nuovi (forse troppi) argomenti culturali di cui discutere nei forum (la lapidazione, le morti apparenti, l’esistenza e i poteri degli sciamani, ecc.).

Dal 2014 gli sforzi di Giuffrida si sono concentrati nel rendere scorrevole il testo, curare la semplicità di linguaggio, evitare le ripetizioni.

È nato il nuovo progetto editoriale “Odore di sujo”, un thriller d’azione e politico con intenti di denuncia sociale, in cui convergono alcuni elementi chiave. Un argomento di grande interesse: la corruzione della classe politica. Un tema di fondo: i postumi del ’68. Una trama accattivante e scenografica che si sposta da Cuba in Giamaica, dal Brasile alla Spagna e all’Olanda, per poi concentrarsi in Italia, dove si svolgono la maggior parte dei fatti, alcuni dei quali tratti da storie vere. Un riferimento ad una questione di attualità: l’omosessualità. Una denuncia sociale: un giudice che condanna un innocente o assolve un colpevole, va processato anche lui.

Per questo testo si è data la preferenza alle tesi degli amici, professionisti nel settore, che hanno consigliato di ridurre gli argomenti oggetto di discussione a quelli che seguono il solo filo conduttore di base, senza introdurne altri per il solo fatto che sono interessanti. Usare alcuni espedienti letterari per rendere più accattivante la lettura (climax narrativi, cliffhanger alla fine di ogni capitolo), controllare che i fatti narrati siano in successione e compatibili con gli eventi realmente accaduti in quel periodo.

Adesso i consigli degli amici si concentrano nel dire che il testo è pronto per essere presentato alle Case Editrici.